POESIE

11 febbraio 2016

MICHELANGELO

Il calendario sembra matto, si spacca al centro dei numeri uno. I numeri uno rimangono tali dappertutto. .
11 febbraio 2016

SOLO IL MARE CI RENDE IMMENSAMENTE FELICI

Dai vieni qua, lasciati abbracciare come un fiore, come un fiore fammi sentire il tuo odore di mare, caramelle al limone e cioccolata fusa. Tu lo […]
11 febbraio 2016

IL BACIO SI ADDORMENTA SULLE GUANCE ROSA

Solo la vita riempie il fiasco per intero tengo a mente il minuto diavolo. Il minuto fabbricato per essere riferimento in terra.
11 febbraio 2016

SULLA AUTOPISTA PRESENTI TUTTI I COLORI ESCLUSO IL BLU

Il fuoco di un cerino si distingue dalla sigaretta che accende.
11 febbraio 2016

OGNI VOLTA CHE VUOI

… e se arrivassi tu in un collo di bottiglia con l’olio del primo massaggio e un alito di gesso allora io sarei come dici tu […]
11 febbraio 2016

IL CIELO SI COLORA DA SOLO

IL CIELO SI COLORA DA SOLO Accade vedere le rondini che volano finalmente. Stridono espongono la pancia bianca.
11 febbraio 2016

IMPOSSIBILE PESARE ASSIEME PAROLE E RISATE

Il giorno cappello si aggiunse e completò il mese portando con se una manciata di minuti indispensabili per ogni vita che ha in cima una storia. […]
11 febbraio 2016

LA MOGLIE RIMANE VOLENTIERI IN VACANZA

Mi piace l’espulsione delle parole dal mento. Prendo per me la responsabilità di avere un fuoco vivo, per la notte.
11 febbraio 2016

EL CALOR QUEMA LA PELLE

Le parole bollite rimangono intere benché dette di domenica, infatti nell’incontro all’apice di un incrocio, con tutta evidenza favoriva la fabbrica dei denti. Il sugo che […]
11 febbraio 2016

IL SUGO INVADE OGNI RIGATONE DEL PIATTO

In paese, Camillo affida i suoi piedi all'entusiasmo. Il profumo di alcune parole rende la sera invendibile.  
11 febbraio 2016

LE FACCE HANNO IL DESIDERIO DI APPARTENERE

Immagina il cielo profondo, da vederci le nuvole fino alle successive mutande. È l’idea delle facce che mi piace guardare.
11 febbraio 2016

IL DOMANI POGGIA SU UN CONFINE MOBILE

IL DOMANI POGGIA SU UN CONFINE MOBILE Il bello in te adopera il brutto che c’è in me.  
11 febbraio 2016

IL FIUTO INGAGGIA IL FUTURO

IL FIUTO INGAGGIA IL FUTURO L’ipocrisia assiste inerme al flagello della propria ignoranza.
11 febbraio 2016

CLAUDIA E IL NANO GIALLO

Il nano giallo salta la staccionata, porta con se la sua leggerezza e un vento di spensierate direzioni. Adesso dimmi: chi t’incontro tra i gruppi di […]
11 febbraio 2016

IL MANGIATORE DI COCOMERO

Cosa cazzo m’importa di lasciarti mezza morta  sulla tua strada, mettiamoci d’accordo sul pensiero di un mangiatore di meloni, di solito beve normalmente, al contrario del cocomero i semi […]
11 febbraio 2016

MEGLIO DISPIACERTI

Ecco le stelle favolose dentro la vasca con le luci blu destinate ai tuoi occhi. Levami il pantalone, sto meglio a pelle nuda sulla sedia. Lo sai che […]
11 febbraio 2016

MIMOSA

Il vento non riuscì a strappare i germogli che avevi in seno. Tu impavida schernita pensavi, alle carezze dei raggi solari.  
11 febbraio 2016

IN TRE RIGHE

In tre righe ci metto poco ? A volte troppo.  
11 febbraio 2016

MARIA DOLORE

Ho venduto il solletico che mi hai lasciato addosso le scarpe e alcuni marciapiedi indigesti. Ho venduto la pettinatura di mattina, il ciuffo di Leo, l’apertura della porta spalancata […]
11 febbraio 2016

OCCHI ETERNI

OCCHI ETERNI Cosa me ne faccio della faccia di un poeta ? Voglio i tuoi occhi eterni?
20 ottobre 2017
cambiare

CAMBIA TUTTO

Cambia tutto, finalmente ! Sai quando, improvvisamente si accende una luce benedetta e le cose intorno diventano così visibili che un palloncino svuota la sua aria […]
18 ottobre 2017
donne tacchi

GIUDICHEREI MAI

… poi ci sono quelle donne che giudicano altre, ci camminano sopra, mai a voltarsi, mica c’hanno compassione. Si pongono sui tacchi aggrottano le ciglia fanno […]
16 ottobre 2017
prigioniero

NESSUN DOLORE NESSUN PRIGIONIERO

Novanta giorni fa eravamo compiuti di sesto senso pensavamo di essere un fuoco nel cesto. Novanta giorni fa, per un soffio, siamo entrati nella stanza degli […]
13 ottobre 2017
birra

BIRRA

Penserò di fare più altre sciocchezze. Ne ho fatte talmente troppe da consumare una vita e pure quell’altra. Nuova di zecca. Mica basterà una che s’inventa di fare […]